Curiosity about the world of Sexy Dolls

Sexy Dolls, un fenomeno in crescita nel 2018

La rete internazionale di Real Dolls

Siete mai andati a sbirciare per curiosità sul sito di Real Dolls (https://realdoll.com)?

la prima domanda che viene da porsi è: sono vere o sono davvero di silicone?

Scusate la provocazione, ma l’iper-realtà con cui la Abyss Creations di Matt Mc Mullen (ex scultore) sta rivoluzionando il mercato del sex-toy preferito dal sesso maschile, è incredibile.

Abyss Creations, nata nel 1996 dopo continue richieste ricevute da Matt per un modello anatomicamente verosimile, è ormai un vero e proprio impero esteso in tutto il pianeta.

Le bambole, dotate di esoscheletro in acciaio e pvc, ricoperto da silicone e curato fin nei minimi particolari, sono in vendita a prezzi d’elite: partono generalmente da 6.000 dollari per arrivare anche a dieci, dodicimila dopo l’eventuale personalizzazione del modello.

Custom Dolls, personalizzazione infinita

Ogni modello base della bambola prescelta può essere disegnato dal compratore, attraverso una vasta gamma di scelte in catalogo: si parte dai particolari del viso, come le pupille, i capelli e i piercing, per arrivare alla scelta degli organi genitali, con varianti di ogni sorta.

Si può scegliere se dotare la bambola di ulteriori optional, come ad esempio un membro maschile da sostituire ai genitali femminili, oppure per il medesimo modello chiedere una taglia di seno, glutei, corporatura che spazi dalla S alla XL.

Insomma, ogni Doll può davvero somigliare alla donna dei vostri sogni e non ne rimarrete delusi.

Il mercato asiatico

A fianco di Abyss crescono come funghi le repliche cinesi e asiatiche in generale: i modelli sono tantissimi, la rispondenza al vero è sicuramente molto alta e il mercato è già impazzito.

Sono stati centinaia i modelli venduti in pochi mesi dai diversi reseller, anche grazie al prezzo molto più contenuto.

I modelli asiatici sono in vendita a partire da 300 euro per le Dolls più piccole e possono arrivare a poco più di tremila euro per le bambole più curate.

La sostanziale differenza, al di là della fattura della produzione, risiede nella tecnologia che Abyss ha inserito nelle proprie creazioni: le Real Dolls rispondono al tatto e ad alcune semplici domande, ed anche se non sono ancora completamente automatizzate, ci immaginiamo che tra pochi anni sia possibile che partecipino anche attivamente alla nostra vita sessuale.

I fruitori entusiasti

I commenti dei possessori di una Real Doll, letti sui siti web delle compagnìe dei reseller, lasciano a bocca aperta.

Molti sono felici di potersi divertire ogni qualvolta ne abbiano voglia, senza dover aspettare che il/la partner siano disponibili.

Funziona parecchio la questione-personalizzazione: il fatto di poter “fare l’amore” con un’immagine reale della vostra donna ideale è assolutamente vincente.

E inoltre possono essere di grande aiuto per chi ha oggettive difficoltà nelle relazioni interpersonali, magari per vincere la timidezza iniziale di un contatto. Una specie di banco di prova per sperimentare la teoria, prima di mettere in pratica tutto col partner prescelto.

Come dice Mc Mullen, nel documentario della Bbc intitolato Guys and Dolls:

Ci sono persone che ricavano beneficio da queste bambole allo stesso modo in cui si può ricavare beneficio dalle solette nelle scarpe. Non tutti hanno un problema ai piedi, ma qualcuno sì. Non tutti hanno problemi nelle interazioni sociali, ma qualcuno sì“.

Ci aspettiamo che in un futuro non molto lontano la sexy-doll diventi per moltissimi un supporto irrinunciabile: chi la vorrà potrà poi usarla per piacere, per divertimento, per necessità o per sperimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *